Coppa Italia Promozione, Cpc a valanga col Cerveteri

Altra grande prestazione della squadra di Caputo che ipoteca i quarti di finale espugnando il Galli

Non basta il fortino messo su ad arte da Zeoli, la CPC2005 dilaga nella ripresa dopo aver chiuso la prima frazione sull’uno a zero. Servirà attenzione al Tamagnini ma la strada sembra spianata. Andata degli ottavi dì coppa Italia, opportunità ghiotta per il salto di categoria senza passare dalla vittoria del campionato. Zeoli disegna tatticamente la squadra come nel campionato, mettendo sul terreno di gioco un Cerveteri attendista e pronto a sfruttare gli eventuali spazi. Dall’altra parte una CPC2005 che entra scialba e manterrà un ritmo basso per tutto il primo tempo. Il Cerveteri ne approfitta una sola volta portando Coda alla conclusione, Nunziata c’è e blocca facilmente a terra. La gara si trascina fino al 25 poi due limpide occasioni per la CPC2005. Metta tira alto da buona posizione e Ruggiero lo segue un minuto dopo, fuori anche lui ma di un soffio a lato. La partita si trascina fino allora scadere, poi passano i portuali. La rete arriva nel momento in cui la CPC2005 alza il ritmo, azione tra Funari e Spanò con la sfera che torna all’esterno portuale che entra nel cuore dell’area, Toppi allunga la gamba e lo atterra. D’Urso è li e non ha dubbi concedendo il penalty. Tabarini va sul dischetto e spiazza Troiani, portuali avanti e tutti nello spogliatoio. È un secondo tempo fotocopia del primo, il Cerveteri non alza il baricentro e la CPC2005 sembra accontentarsi del minimo vantaggio. Al 21′ la gara si infiamma e la CPC2005 la chiude a proprio favore. Capitan Bevilacqua mette Ruggiero solo davanti a Troiani, pregevole il passaggio a tagliare in due la difesa cervetrana, il fantasista portuale non sbaglia portando i suoi sul due a zero. Il Cerveteri rimane molle in fase offensiva e la CPC2005 dilaga, calando il tris al trentacinquesimo. Gimmelli calcia la punizione verso Funari, l’esterno difensivo  goleador portuale si gira e manda la sfera all’angolo basso fulminando Troiani. Zero a tre. La CPC2005 tiene campo mentre il Cerveteri non crea più nulla, finisce così col tabù Cerveteri, la CPC2005 non aveva mai vinto su questo campo nelle competizioni ufficiali, finalmente superato.

Condividi