Fondazione Cariciv, Fava e Bargiacchi nell’Organo di indirizzo. Partono le denunce per la truffa

Al posto di Ricci alla fine l'ha spuntata il commercialista di Santa Marinella Marco Fava, scartati gli altri due profili, l’ex Generale dei Carabinieri Leonardo Rotondi e il giornalista Fabio Angeloni. L'altro nuovo ingresso è quello dell'ingegnere di Tolfa Andrea Bargiacchi, preferito all’avvocato di Allumiere Daniele Annibali e all’ingegnere e assessore del Comune di Civitavecchia Gioia Perrone.

Si è tenuto ieri l’Organo di indirizzo della Fondazione Cariciv. All’ordine del giorno la scelta sui nuovi membri dello stesso organismo decisionale dell’ente. Si doveva decidere dei sostituti di Bruno Ricci, l’ex candidato sindaco di Santa Marinella recentemente dimessosi e di Luca Marconi, incompatibile con la nuova carica all’interno del Cda. Al posto di Ricci alla fine l’ha spuntata il commercialista di Santa Marinella Marco Fava, scartati gli altri due profili, l’ex Generale dei Carabinieri Leonardo Rotondi e il giornalista Fabio Angeloni. Una scelta figlia dei Comuni del comprensorio, Allumiere, Cerveteri, Ladispoli, Manziana, Montalto di Castro, Santa Marinella, Tarquinia e Tolfa. L’altro nuovo ingresso è quello dell’ingegnere di Tolfa Andrea Bargiacchi, preferito all’avvocato di Allumiere Daniele Annibali e all’ingegnere e assessore del Comune di Civitavecchia Gioia Perrone. In questo caso la scelta è quella del Consorzio dell’Università. L’Organo di indirizzo ha anche deciso di ratificare la scelta di denunciare gli ex consulenti che avrebbero danneggiato l’immagine dell’ente partecipando attivamente all’operazione Lp Suisse, quella che ha portato alla perdita di 19 milioni di euro attraverso la truffa organizzata dal fiduciario di Lugano Danilo Larini.

Condividi