Con soli tredici voti favorevoli il consiglio comunale ha approvato oggi la delibera sul passaggio da Hcs a Csp, la nuova municipalizzata del Comune.

Nuova società. Numeri ancora una volta risicati per la maggioranza 5 stelle che ha dovuto anche respingere le accuse della minoranza su un presunto conflitto di interessi del consigliere Fabrizio Righetti, dipendente della partecipata. Presente anche l’amministratore della Csp Francesco De Leva che ha auspicato un miglioramento sensibile della qualità dei servizi e del parco mezzi. L’assessore al lavoro Marco Savignani ha invece parlato del futuro della società dei servizi: “Chiudiamo un percorso di risanamento molto duro – ha detto Savignani – si apre una nuova pagina dove ci sarà la possibilità di avere servizi migliori per i cittadini. La riduzione del costo del lavoro? E’ obbligatoria”. Polemiche fra maggioranza e opposizione non solo su Righetti, ma anche sulla consegna, direttamente a casa, da parte della Polizia Municipale di una lettera ai dipendenti con nuove mansioni e inquadramenti. Savignani ha spiegato che si tratta di una decina di lavoratori che non avevano ritirato il documento, ne in Comune ne in modalità raccpomandata.

Condividi