Hockey in line, Snipers TecnoAlt sconfitti in casa dal Cus Verona

“Partita complicata e difficile, sapevamo di avere davanti una bella squadra che fa girare bene il disco ma gli infortuni di Mercuri e Loffredo ci hanno penalizzato e non abbiamo espresso al meglio il nostro gioco, specie nel primo tempo - afferma l'attaccante Elia Tranquilli - vorrei fare i complimenti alla nostra “portiera” Pompanin che si è dimostrata all’altezza di una serie A, non mollando mai un colpo e giocando tutti e 50 i minuti”

Non riesce l’impresa agli Snipers TecnoAlt che sabato pomeriggio presso il PalaMercuri sono stati sconfitti per 7-1 (6-0 il primo tempo) dalla formazione quarta in classifica, il Cus Verona. I civitavecchiesi hanno inziato bene, per poi cedere nella seconda parte del primo tempo. Una ripresa molto ben giocata non basta a sovvertire l’esito dell’incontro. In rete per gli Snipers Elia Tranquilli. “Partita complicata e difficile, sapevamo di avere davanti una bella squadra che fa girare bene il disco ma gli infortuni di Mercuri e Loffredo ci hanno penalizzato e non abbiamo espresso al meglio il nostro gioco, specie nel primo tempo – afferma l’attaccante Elia Tranquilli – vorrei fare i complimenti alla nostra “portiera” Pompanin che si è dimostrata all’altezza di una serie A, non mollando mai un colpo e giocando tutti e 50 i minuti”.

Condividi