Un ultimo saluto straziante, abbracciato da una marea di commozione. Ieri si è tenuto il funerale di Federica Palomba, 25 anni, deceduta dopo un’operazione alle tonsille, un intervento che sulla carta doveva essere abbastanza banale. E invece il destino ha strappato via la giovane civitavecchiese alla mamma e al fratello, facendola magari tornare vicino al papà Renato, scomparso diversi anni fà. Alla Cattedrale ieri pomeriggio ci si attendeva una grande partecipazione, e così è stato. Tantissimi amici e amiche, ex e attuali professori, conoscenti e semplici cittadini, toccati nel profondo dalla notizia della morte di una ragazza così giovane, bella e piena di vita. Lei, Federica, aveva un futuro roseo davanti a se, studiava con successo Medicina all’Università di Salerno, ambiva a diventare un bravo medico. Un destino tanto ingiusto l’ha portata via davvero troppo presto. Presente anche il sindaco Antonio Cozzolino: “Oggi (ieri, ndc) è una giornata molto triste per Civitavecchia. Come Sindaco, come primo cittadino, ho portato le mie più sentite condoglianze a nome della città alla famiglia di Federica Palomba, giovane civitavecchiese che ci ha lasciato troppo presto. Una ragazza sorridente, buona, benvoluta da tanti suoi coetanei per il suo buon cuore. Alla famiglia e a tutti quelli che le volevano bene un commosso abbraccio dalla città di Civitavecchia”.

Condividi