Marietta Tidei: “Parco della Resistenza nel degrado più assoluto”

"Il parco è diventato una sorta di terra di nessuno, sempre sporco e privo di qualsiasi manutenzione, insomma una zona pericolosa"

Riceviamo e pubblichiamo la nota Pd Marietta Tidei sul degrado in uno dei parchi più conosciuti in città: “È davvero desolante assistere all’abbandono totale in cui versa il parco della Resistenza, che da polmone verde nel centro di Civitavecchia si è trasformato in una discarica a cielo aperto, come denunciano tantissimi cittadini. Ho ricevuto numerosissime segnalazioni, con foto e video, che denunciano l’immobilismo dell’amministrazione 5 Stelle, sempre rimasta sorda alle sollecitazioni avanzate dai cittadini negli ultimi tre anni e mezzo. Vetri e rifiuti di ogni tipo rendono inaccessibile il parco, una volta frequentato da tante famiglie e dai bambini della scuola elementare adiacente: ora è diventato uno spazio dove regna sovrana la sporcizia. Il parco è diventato una sorta di terra di nessuno, sempre sporco e privo di qualsiasi manutenzione, insomma una zona pericolosa. Molti cittadini hanno denunciato il fatto che la pulizia ordinaria non viene effettuata da tantissimo tempo: perché l’amministrazione comunale non interviene? È questa la loro tanto sbandierata vicinanza ai cittadini? Perché invece di aspettare per quasi quattro anni l’intervento dell’Enel non si è proceduto come l’amministrazione di centrosinistra ha fatto con il parco dell’Uliveto? La realtà, triste, è una: i 5 Stelle e il sindaco Cozzolino vivono nella loro torre d’avorio, lontani dai problemi e dalle esigenze dei cittadini, tengono le mani in tasca per paura di sporcarsele ma ad essere sempre più sporca è la città”.

Condividi