Con una prova di grande maturità e tenacia la Snc Enel ha battuto sabato al PalaGalli il TeLiMar Palermo con il punteggio di 9-7. I civitavecchiesi, sempre al commando del punteggio dal primo all’ultimo minuto, nei primi due quarti danno una dimostrazione da grande squadra chiudendo il primo tempo sul 5-1. All’inizio del terzo quarto la squadra siciliana accorcia le distanze e i rosso celesti cadono preda del nervosismo sbagliando qualche cosa di troppo sia in attacco che in difesa. Pagliarini viene espulso per protese mentre un cambio realizzato in maniera irregolare porta ad un rigore che verrà poi realizzato dalla TeLiMar e l’espulsione anche del dirigente Simone Feoli. Nell’ultimo quarto la tensione e il ritmo del gioco cala con il trascorrere dei minuti e la Snc porta a casa una vittoria che gli mantenere il terzo posto in classifica.

Il tabellino.
SNC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Iula 1, De Rosa 1, Bogdanovic, Pagliarini 1, Minisini 1, Midio, Romiti 2, Castello 1, Checchini 1, Caponero 1, Mancini. All. Pagliarini
TELIMAR: Sansone, Lisica, Galioto, Di Patti, Di Maio, Geloso 2, Giliberti 3, De Caro, Lo Cascio, Puglisi, Fabiano 2 (1 rig.), Lo Dico, Cartaino. All. Piccione
Arbitri: Marongiu e Rotondano
Parziali 3-1, 2-0, 1-3, 3-3
Uscito per limite di falli Caponero (C) nel quarto tempo. Espulso il tecnico Pagliarini (C) per proteste nel terzo tempo. Superiorità numeriche: NC Civitavecchia 4/9, Telimar 3/11 + 1 rigore. Spettatori: 200 circa.

Condividi