Pallanuoto, Snc cade a Palermo 13-9 e rimanda la qualificazione ai play off

Decisivo l'ultimo quarto dove i padroni di casa hanno realizzato un parziale di 6-2 contro i civitavecchiesi scesi a Palermo a ranghi ridotti

Appuntamento con la qualificazione aritmetica rimandato per la Snc Enel che nella 20esima giornata del campionato di A2 ha perso a Palermo contro il TeLiMar 13-9 guidato da Lo Cascio, a segno sei volte. I civitavecchiesi, a ranghi ridotti a causa dei tanti infortuni, guidati da Checchini, autore di quattro gol, reggono per tre quarti di gara contro i padroni di casa, che avevano bisogno di una vittoria per cogliere la salvezza. Negli ultimi otto minuti i siciliani mettono il turbo piazzando un parziale nei primi quattro minuti di 4-1 chiudendo di fatto la gara. Per la Snc ora sarà necessario vincere sabato al PalaGalli contro la Roma Arvalia per non rischiare di giocarsi i play off all’ultima gara nello scontro diretto a Catania contro il Muri Antichi.

Il tabellino. TELIMAR: Sansone, Lisica 1, Galioto, Di Patti 1, De Caro, Geloso 1, Giliberti 3, Geloso, Lo Cascio 6, Puglisi, Fabiano 1, Lo Dico, Cartaino. All. Quartuccio.
NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, De Rosa 2, Bogdanovic, Pagliarini, Minisini, Midio 1, Romiti 1, Castello 1, Checchini 4. All. Pagliarini.
Arbitri: Ferrari e Sponza.
Note: parziali 3-1, 2-4, 2-2, 6-2. Uscito per limite di falli Minisini (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Telimar 6/9, NC CIvitavecchia 3/7.

Condividi