Registro dei tumori, Cozzolino: “Zingaretti smetta di prendere in giro gli abitanti del Lazio e pubblichi on line il registro”

"Il governatore Zingaretti dovrebbe smetterla di prendere in giro gli abitanti del Lazio e provvedere al più presto al rispetto della legge da loro stessi promulgata e che i cittadini della nostra Regione, ed in particolar modo della nostra città, aspettano da ormai 3 anni"

Riceviamo e pubblichiamo nota del sindaco Antonio Cozzolino. “Il registro dei tumori nel Lazio avrebbe dovuto essere on line e attivo entro il 31 dicembre 2015. Questo stabilisce una legge della Regione Lazio, approvata dalla Giunta Zingaretti, che non era mancata di auto complimentarsi sul tema. Ad oggi, 6 dicembre 2018, di tale registro on line non c’è traccia. Come Sindaco ho inviato una richiesta di spiegazioni al DEP e per ottenere riscontro (a distanza di due mesi) ho dovuto sollecitare più volte. In particolar modo un passaggio della risposta è a mio avviso inaccettabile “…Stiamo inoltre realizzando una piattaforma online che raccoglie indicatori di Stato di Salute della popolazione residente nel Lazio che conterrà anche i dati sull’incidenza di tumori e che sarà pronta nei prossimi mesi…”. A marzo 2018, in sede di riunione in Regione per parlare di osservatorio ambientale, i rappresentanti del DEP ci avevano assicurato che la pubblicazione del registro sarebbe stata imminente. Il governatore Zingaretti dovrebbe smetterla di prendere in giro gli abitanti del Lazio e provvedere al più presto al rispetto della legge da loro stessi promulgata e che i cittadini della nostra Regione, ed in particolar modo della nostra città, aspettano da ormai 3 anni”.

Condividi