Si chiude la stagione teatrale del Teatro Traiano di Civitavecchia con un grande successo di pubblico

D’Antò annuncia: “Si sta già lavorando alla prossima stagione nell’ottica di proporre un cartellone che sappia coniugare qualità e divertimento nelle diverse sezioni progettuali, con una particolare attenzione alla politica dei prezzi con nuove proposte a favore di famiglie e giovani, e alla formazione del pubblico sulla nuova drammaturgia”

Si chiude dopo 40 alzate di sipario il lungo calendario del Teatro Traiano di Civitavecchia per il 2017-2018 promosso dal Comune di Civitavecchia e ATCL (Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio). Il numero degli spettatori, oltre 12.000, conferma la grande attenzione rivolta sia alla programmazione della tradizionale grande stagione in abbonamento sia ai progetti sviluppati in questi anni come “Teatro d’Autore”, un approfondimento sulla drammaturgia contemporanea curato da Davide Tassi, e “Traiano Ridens” a cura di Enrico Maria Falconi dedicato alla commedia, ma anche alla danza contemporanea e alla musica. Un cartellone che ha messo al primo posto la qualità artistica degli spettacoli e dei suoi interpreti, facendo del Teatro Traiano uno dei centri culturali più importanti della Regione Lazio. Silvio Orlando, Glauco Mauri e Roberto Sturno diretti da Andrea Baracco, Umberto Orsini, Massimo Popolizio, Giuliana Lojodice, Antonio Rezza, Sebastiano Somma, Paola Gassman, Paola Tiziana Cruciani, Vittoria Belvedere, Serena Autieri, Sabina Guzzanti, Francesco Montanari, Gianluca Ramazzotti, sono solo alcuni degli interpreti che hanno reso grande questo cartellone.

Gli spettacoli. In questa stagione, ATCL in collaborazione con l’amministrazione comunale ha avviato una proposta formativa di Alternanza Scuola Lavoro destinata agli studenti dell’IIS Guglielmo Marconi, IIS Guglielmotti e del Liceo Scientifico e Linguistico Galileo Galilei per un totale di 288 ore di didattica. I 90 studenti fra i tre Istituti hanno seguito un percorso didattico nell’ambito dei vari aspetti organizzativi e gestionali della pratica teatrale e delle diverse tipologie di creazione artistica, con l’obiettivo di sollecitare la creazione di un proprio gusto teatrale e di stimolare una proposta progettuale sulla futura programmazione teatrale cittadina.
Grandissimo successo per gli spettacoli che hanno composto il mini cartellone 100% made in Civitavecchia , ”I Capolavori del Rock”, “I Capolavori del Soul” e “The band”, che insieme a “Ma dove vai biondina in bicicletta” promosso con Fondazione Ca.ri.civ. nell’ambito del tavolo della solidarietà, hanno mostrato a tutti quanto questa città è in grado di esprimere.
A tutto questo si aggiungono i molteplici spettacoli proposti dalle diverse associazioni che hanno portato il numero delle rappresentazioni a più di 100.
Stagione che si è chiusa ufficialmente il 30 maggio con “Il Piccolo Principe” proposto dai ragazzi dell’Arte nel Cuore, progetto realizzato grazie al contributo della Fondazione Ca.ri.civ. e che è riuscito ad emozionare tutti i presenti che hanno salutato la stagione con una standing ovation.

Prossimo anno. D’Antò annuncia: “Si sta già lavorando alla prossima stagione nell’ottica di proporre un cartellone che sappia coniugare qualità e divertimento nelle diverse sezioni progettuali, con una particolare attenzione alla politica dei prezzi con nuove proposte a favore di famiglie e giovani, e alla formazione del pubblico sulla nuova drammaturgia”.

Condividi