Dal 4 al 6 maggio si sono svolte a Cesenatico le Finali delle Olimpiadi della Matematica , quest’anno alla XXXIV edizione, promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e Ricerca e organizzate dall’UMI, Unione Matematica Italiana.
Dopo aver superato vari livelli di selezione, giovedì 3 maggio è iniziata l’avventura di Cesenatico per i sette studenti del Liceo G.Galilei. Si tratta di De Marco Francesco, capitano, Maranini Gabriele, Cavalleri Andrea, Rassa Valentino, Castellano Antonio inoltre Menechini Leonardo e Foschi Massimiliano , questi ultimi due nel duplice ruolo di partecipanti alla gara individuale nonché membri della squadra.
Sono state giornate intense: Venerdì 4, sveglia alle 6,30 del mattino per i 300 studenti che hanno avuto a che fare con la risoluzione, e relativa dimostrazione di sei quesiti, veramente “tosti” che spaziavano dall’algebra, alla geometria, combinatoria e teoria dei numeri. Le 4 ore e mezza che hanno avuto a disposizione ci sono volute veramente tutte, per tutti loro.
Nel pomeriggio dello stesso giorno il calendario prevedeva le semifinali della gara a squadre: 128 gruppi, ciascuno composto da sette ragazzi della stessa scuola che collaborano tra loro per risolvere quesiti a risposta numerica. Si è trattato di un evento appassionante anche per gli spettatori che potevano tifare, seguire l’andamento della classifica in tempo reale nonchè i commenti in diretta degli speaker. I magnifici sette del Galilei, hanno mantenuto il primo posto per quasi l’intera durata della prova conquistando meritatamente la qualificazione per la finale che riduceva la partecipazione a 32 squadre, le migliori provenienti dall’intero territorio nazionale, insomma le più forti d’Italia.
La mattina del sabato si è svolta la finale, ancora più avvincente e più competitiva. 21 quesiti da risolvere in sole due ore senza nessun tipo di supporto, calcolatrice né un semplice righello, per riuscire bisognava pensare anche a una tattica di squadra.
Sabato pomeriggio e domenica mattina dedicate a premi e riconoscimenti, la squadra porta a casa, anzi a scuola, un 15/esimo posto che corrisponde al bronzo. Una posizione assoluta ottenuta confrontandosi, più o meno direttamente con circa 3000 squadre.
Massimiliano Foschi, pur essendo uno studente del 1° liceo scientifico, conquista l’oro nella gara individuale e vale la pena di sottolineare che, dal 2003 a oggi, su 369 ori assegnati, solo 2, sono andati a un ragazzo frequentante la classe prima.
Per i ragazzi del Galilei si è trattata di un’occasione per incontrare altri studenti, provenienti da tutta Italia, che condividono la stessa passione per la matematica, una forte e bella esperienza arricchita dalla soddisfazione per il risultati raggiunti.
Raggiante e commossa la Dirigente, Prof.ssa Zeno che si associa ai suoi ragazzi nel ringraziare le Prof.sse Elena Renzi e Ileana Pietranera. Sintetizzano gli studenti del Galilei: “E’ stato un’avventura difficile ed impegnativa e solo grazie al grande lavoro di squadra siamo riusciti a raggiungere questi grandissimi risultati mai raggiunti fino a oggi in una scuola di Civitavecchia”.

Condividi