Verso le comunali, la Tidei: “Il centrosinistra deve allargare la coalizione”

"Personalmente esprimo apprezzamento  per la candidatura del dottor Tarantino candidatura  che andrà comunque  confrontata con altre che potrebbero arrivare"

E sulla situazione politica che si sta vivendo in città in vista delle elezioni comunali che si terranno a maggio si registra anche l’intervento del consigliere regionale del Pd Marietta Tidei che punta ad allargare la coalizione di centrosinistra. “Vorrei lanciare un appello a tutte le forze – dai partiti, alle aggregazioni civiche ai singoli cittadini – che si riconoscono nel centrosinistra. Un centrosinistra che, a mio avviso, deve essere allargato, inglobando tutte le energie, anche coloro che vengono da esperienze diverse e da storie diverse,  che vogliono dare vita a progetti utili per la rinascita della città. Il dibattito sulle candidature a sindaco è un momento importante, personalmente esprimo apprezzamento  per la candidatura del dottor Tarantino candidatura  che andrà comunque  confrontata con altre che potrebbero arrivare, ma non bisogna fossilizzarsi sulla sola questione dei nomi. È necessario fare un passo in più. In tal senso ho apprezzato l’invito arrivato da diversi cittadini, che hanno militato in partiti diversi, nelle forze sindacali, ad affrontare questioni programmatiche, cruciali per la città. Ci sono temi che hanno bisogno di soluzioni, come il futuro di Torrevaldaliga Nord, che dal 2025, stando alle parole della Direzione di Enel, cesserà la produzione di carbone, ma anche il tema di Italcementi e delle operazioni di rigenerazione urbana, le questioni dei servizi pubblici, i rapporti con il Porto e lo sviluppo dello scalo e delle infrastrutture. Dalla lotta alla povertà che in questi anni è cresciuta, fino al rilancio della dimensione culturale della città.  A tutti coloro che si riconoscono nel centrosinistra dico: incontriamoci. Parliamo, discutiamo e mettiamo in piedi una proposta concreta, con 4-5 punti programmatici, che sia alternativa alla ricetta catastrofica dei 5 Stelle ma che sia chiara, condivisa e realizzabile in 5 anni di amministrazione. Proviamo a lasciarci alle spalle le divisioni, i personalismi, i sospetti che hanno fatto naufragare due Amministrazioni di centrosinistra, senza avere paura di confrontarci con coloro che possono portare idee e innovazione. Proviamo a non replicare vecchi schemi e ascoltiamoci un po’ di più.  Mi auguro che le sensibilità emerse dagli incontri che tutti stiamo facendo in questi giorni possano incontrarsi per dare vita a un progetto avvincente, competitivo ma soprattutto utile per Civitavecchia e i cittadini. È necessario mettere in campo un’iniziativa già dai prossimi giorni”.

Condividi