Penultima giornata di andata del campionato di serie C femminile. La Margutta Asp torna al Palasport, dove domani alle 19 se la vedrà contro il Minturno, formazione di medio-bassa classifica. Obiettivo vittoria per le civitavecchiesi, che proveranno a fare risultato pieno per mantenere il primo posto in classifica, al momento condiviso con la Virtus Latina. Il match sulla carta non presenta particolare sorprese, anche se il tecnico Alessio Pignatelli non si fida delle avversarie. “Minturno è una squadra che fa risultati molto diversi tra loro – spiega Pignatelli – e quindi bisognerà vedere quale Minturno verrà a Civitavecchia. Noi in casa dobbiamo battere chiunque, per cui scendiamo in campo per fare bottino pieno. Sono fiducioso perché in questi giorni abbiamo fatto un ottimo lavoro anche dal punto di vista fisico”.
Le notizie migliori per la Margutta Asp arrivano dall’infermeria. È completamente recuperato dalla distorsione alla caviglia il capitano Elisa Iengo, che aveva saltato l’ultimo turno in casa dei Castelli Romani, vinto per 3-0. Se sarà possibile, nel corso della partita, la schiacciatrice sarà preservata in vista dei prossimi appuntamenti.

Sartorelli. Un sfida dal sapore speciale quella che attende la Serramenti Sartorelli Asp in C maschile. Domenica alle 17 il sestetto di Alessandro Sansolini farà visita alla Roma Volley, compagine guidata in panchina dall’ex giocatore e allenatore dell’Asp, Fabio Cristini. Una formazione, quella capitolina, che sta andando alla grande in questa stagione, visto che al momento occupa il secondo posto della graduatoria, a quattro lunghezze dalla vetta. Formazione al completo per i rossoblu, con il rientro in gruppo anche dell’opposto Lorenzo Brunelli, che aveva saltato l’ultimo match per motivi di lavoro.
“Da tre anni a questa parte – afferma il capitano Luigi Mancini – quella contro la Roma Volley è una partita particolare per noi, perché ritroviamo Fabio. Nonostante lui stesso si lamentava di aver perso qualche pedina rispetto allo scorso anno, i giallorossi sono al secondo posto e stanno andando alla grande. Si vede il marchio di fabbrica di Cristini: la Roma Volley è una squadra tosta, fatta di poche individualità, che gioca bene a pallavolo. Noi andiamo lì con la consapevolezza del risultato positivo portato a casa la settimana scorsa contro il Volley Life Viterbo. Abbiamo battuto la terza, possiamo giocarcela anche con la seconda”.

Condividi