fbpx

A fuoco i cassonetti sotto la casa del sindaco Cozzolino, il 5 Stelle: “Colpa di chi fomenta”

Cassonetti dati al fuoco, proprio sotto casa del sindaco Antonio Cozzolino. Il Movimento 5 Stelle alza la voce soprattutto sui social network per tenere alta la tensione. Per i pentastellati il gesto ha una matrice ben precisa e gran parte della colpa va indirizzata a chi fomenta l’odio, chiaro in questo senso il riferimento agli episodi verificatisi negli ultimi consigli comunali.

La Rosa. “Chi fomenta i delinquenti che danno fuoco ai cassonetti e quelli che insultano alle porte del Pincio sappia che può benissimo darsi pace, nessuno si lascia intimidire e siamo qui per regalare altri quattro anni di onestà alla città”, questo il commento su Facebook del consigliere comunale Emanuele La Rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *