fbpx

Accordo con l’Authority, Di Gennaro: “Cozzolino contraddice il programma elettorale”

Continua a far discutere l’accordo tra Comune e Autorità Portuale, che è passato sotto la lente di ingrandimento della Corte dei Conti e del Ministero dei Trasporti. Il consigliere di minoranza del PD Marco Di Gennaro chiama in causa direttamente Antonio Cozzolino, ricordando al sindaco un passaggio del programma elettorale del M5S (“Mi impegno a non fare transitare denaro dall’Autorità Portuale nelle casse comunali con l’eccezione di eventuali imposte dovute”).

Nessuna imposta dovuta. “La sezione di controllo sugli enti della Corte dei Conti – afferma Di Gennaro – nella relazione sulla gestione finanziaria dell’Authority esprime invece delle perplessità ‘sulla sussistenza giuridico-contabile delle ragioni che hanno indotto l’autorità portuale a stipulare nel luglio 2015 un accordo di collaborazione con il comune di Civitavecchia con il quale quest’ultima si impegna a riconoscere sino al 2025 un contributo di 1.5 milioni annui al fine di consentire al Comune di Civitavecchia di rafforzare, sviluppare e migliorare sinergicamente la gestione dei servizi in rapporto al rilevante impatto dei flussi turistici derivanti dalle attività crocieristiche’. E chiaro quindi che non si tratta di imposte dovute – sottolinea Di Gennaro -, e la contraddizione risulta evidente. Per ora lasciamo ai cittadini il trarre le opportune conclusioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *