fbpx

Acea Ato2, distacchi dell’acqua ad Allumiere. Il Prc interviene

Le notizie relative ai distacchi dell’acqua ad Allumiere da parte di ACEA-ATO2 di alcune settimane fa preoccupano non poco. Il fenomeno dei distacchi delle forniture d’acqua domestica è divenuto una costante nella gestione dell’acqua, sia nella capitale che nella provincia di Roma. Il coordinamento “Acqua pubblica” riceve quotidianamente segnalazioni da parte di cittadini che per qualche decina di euro di morosità, vengono privati del bene primario dell’acqua.

Collina. Ad Allumiere, dove il fenomeno ha riguardato moltissimi utenti, sembrerebbe che il ritardo o addirittura il mancato recapito delle bollette da parte di una società esternalizzata da ACEA ATO2 abbia generato una morosità di massa.

Prc. “La Federazione del PRC di Civitavecchia – si legge nella nota – intende sottolineare la sproporzione tra la presunta violazione e la sospensione della fornitura con l’intollerabile e sgradevole questione dei distacchi agli utenti di un bene primario, che la legge dovrebbe garantire come già fa la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Ricordiamo anche che l’attuale Legge Regionale (approvata nel 2014) sulla gestione dell’acqua pubblica prevede all’art. 9 l’istituzione di un fondo regionale per garantire a tutti la fruizione di acqua potabile. La stessa Convenzione di cooperazione tra gli enti locali nell’ambito di ATO prevede all’articolo 19 “la tutela dei cittadini non abbienti da attuare attraverso meccanismi di compensazione tariffaria”.

Delibera. In attesa che il Comune di Allumiere chieda chiarimenti su questa vicenda, il PRC appoggia l’iniziativa di promozione di una delibera comunale di iniziativa popolare volta a ridiscutere la stessa adesione del Comune di Allumiere all’ATO2 gestito da ACEA. La legge di iniziativa popolare approvata dalla Regione Lazio promuoverebbe  il ritorno ad una gestione pubblica ed integrata dell’acqua in base ai bacini idrografici e prevede la creazione di un fondo regionale per la ripublicizzazione dell’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *