fbpx

Achille Lauro e Brignano accendono l’estate

Questa mattina è stato presentato in Sala Pucci, a Palazzo del Pincio, il cartellone del Civitavecchia Summer Festival, l’evento «che celebra l’estate con musica e spettacoli dall’11 al 28 agosto nell’incantevole cornice della Marina di Civitavecchia».


Davanti ai giornalisti convenuti per la conferenza stampa, visibilmente soddisfatto il sindaco Ernesto Tedesco: «È un progetto ambizioso di cui siamo davvero fieri. Crediamo che Civitavecchia possa divenire un punto di riferimento per gli eventi estivi, così come accade in tante altre grandi città. Un’opportunità per iniziare un nuovo percorso, per creare un indotto, per offrire un’alternativa ai tanti giovani che in questi anni di pandemia hanno perso il bello degli spettacoli dal vivo. Ma l’estate civitavecchiese non finisce qui. Grazie all’assessorato al turismo ogni angolo della città sarà animato da una serie di eventi collaterali». Poi il sindaco, anche in qualità di assessore alla Cultura, ha ringraziato «quanti hanno lavorato a questo progetto veramente ambizioso e di non facile realizzazione, con gli uffici che lavorano in condizioni di carenza di personale, che stiamo cominciando a risolvere attraverso i concorsi per correggere tutto quello che abbiamo perso negli anni passati. Grazie all’assessore Emanuela Di Paolo e agli uffici della Cultura e del Turismo per il gran lavoro svolto. Grazie a Giordano Tricamo di Stazione Musica, Wolly&Felix, Shining Production per la grande professionalità e maestria con cui hanno organizzato il Festival che, ne siamo certi, diventerà un’istituzione negli anni a venire».
Emanuela Di Paolo, titolare dell’assessorato al Turismo che ha collaborato a stretto contatto con l’Ufficio Cultura, ha ricordato come l’estate civitavecchiese sia già iniziata con diversi spettacoli anche a luglio, «in un a serie di iniziative che si integrano l’una all’altra, dai mercatini ai prestigiosi spettacoli alla Cittadella della Musica, per un’offerta che vuole dare anche ai giovani l’opportunità di vivere l’estate in una città finalmente viva, dopo le chiusure degli anni scorsi per la crisi del Covid».