fbpx

Acqua, arriva l’ordinanza per limitare usi impropri e sprechi

In seguito all’emergenza idrica degli ultimi giorni, il Sindaco Antonio Cozzolino ha firmato un’ordinanza per regolamentare l’uso dell’acqua potabile fornita dal Comune, con lo scopo di evitare usi impropri e sprechi.

Divieti e sanzioni. Il provvedimento stabilisce in sostanza il divieto di utilizzo dell’acqua per scopi diversi dal consumo umano e dall’uso potabile, domestico o sanitario per tutte le utenze idriche comunali tutti i giorni dalle 6 alle 22. Un uso diverso da quello umano (annaffiamento, lavaggio in proprio dell’auto, etc.) è invece consentito dalle 22 alle 24. Fanno eccezione le attività produttive. L’ordinanza contiene anche un invito a tutti i cittadini ad utilizzare ogni accorgimento utile ad evitare sprechi di acqua potabile. Per i trasgressori dei divieti è prevista una sanzione da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 euro.