fbpx

Ad Allumiere cresce l’attesa per la Festa della Musica

L’Associazione “Amici della musica di Allumiere“ organizza anche quest’anno la Festa della Musica giunta alla sua 26esima edizione. Tre giorni di grande entusiasmo, di tanto lavoro e soprattutto di grande condivisione da parte dei tanti soci dell’Associazione e dei tanti musicisti che ne fanno parte. L’area del Bocciodromo di Allumiere ferve per i preparativi: si allestisce la grande cucina dove vengono preparati dalle eccellenti cuoche-mamme i piatti tipici locali: dalle fettuccine al tartufo e ai funghi porcini alle beghe “ajo e ojo”, trippa, lumache, arrosti succulenti, verdure grigliate e patatine fritte. Sulle griglie sfrigolano salsicce, pancetta, braciole e gigantesche bistecche di carne maremmana.

Baby music village. Quest’anno la grande novità del baby music village, un’area specifica destinata ai bambini dai 4 ai 10 anni, dove i piccoli potranno mangiare “l’happy music menù“ e giocare sotto la sorveglianza del personale dell’associazione. Gonfiabili, animazione e tante altre sorprese aspettano i bambini. Comodamente seduti sotto le grandi vele si potrà assistere agli spettacoli serali.

Il programma. L’evento della prima giornata, a grande richiesta, sarà il flash-mob di Viva la Vida alle 18.30 in piazza della Repubblica, a cui parteciperanno cori di bambini, musicisti, ballerini e tanta gente comune per dare un avvio scoppiettante alla festa. La prima serata sarà dedicata alla rassegna di danza con la partecipazione di quattro scuole di balletto del comprensorio che si esibiranno sul palco della festa. Il giorno seguente sono in programma le esibizione de “La Frustica”, la banda folkloristica legata da lunga amicizia ad Allumiere e del gruppo degli Zastava Orkestar; per il 13 tanta musica da strada con i Lestofunky ed i Mother–funky che porteranno allegria in tutto il paese.

Organizzazione. Frenetico il lavoro di questi giorni che precedono l’inizio della festa, ognuno contribuisce alla riuscita della manifestazione mettendo in campo le proprie capacità e competenze, rinunciando al tempo libero ed al riposo. Neanche il caldo terribile di queste giornate frena l’entusiasmo degli Amici della Musica, dalla presidente Maria Letizia Beneduce a tutto il Consiglio direttivo, dal Maestro Cardinali fino al più piccolo tra i musicisti, dai tanti soci che da anni sono a fianco dell’Associazione fino ai più recenti ingressi, tutti indistintamente contribuiscono alla riuscita della Festa e soprattutto a tenere alto il nome dell’Associazione Amici della Musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *