fbpx

Ancora un guasto, stavolta tocca alla nave Amsicora. Giornata di passione per 550 passeggeri

Dopo pochi giorni dalla analoga vicenda che aveva visto coinvolta la motonave SPLENDID della compagnia Grandi Navi Veloci, nel pomeriggio di ieri un guasto tecnico al circuito di raffreddamento del motore principale ha causato un ritardo in partenza alla motonave AMSICORA, della Compagnia Italiana di Navigazione – Tirrenia, che sarebbe dovuta partire per Cagliari alle ore 19.

Operazione di ripristino. La Capitaneria di Porto di Civitavecchia ha immediatamente assunto il coordinamento della situazione, riferendo il tutto alla Prefettura di Roma ed allertando le altre Forze di polizia. E’ stato inviato a bordo il nucleo PSC (personale tecnico specializzato in materia di sicurezza della navigazione), il quale, in collaborazione con il Registro Italiano Navale (ente tecnico di classifica della nave), ha ispezionato la sala macchine per la valutazione del guasto e dei necessari interventi di riparazione per ripristinare le condizioni di sicurezza della navigazione.

Sconcerto passeggeri. Le operazioni di imbarco sono state sospese. L’imprevisto ritardo ed i conseguenti inevitabili disagi hanno causato lo sconcerto dei 550 passeggeri in attesa di partire per la Sardegna; tuttavia grazie alla presenza in banchina degli uomini della Guardia Costiera, alle informazioni fornite ai passeggeri stessi ed alla loro sistemazione presso il terminal marittimo “Autostrade del mare”, ove è stato fornito il pasto serale, ed alla possibilità offerta dalla Compagnia di poter partire sul traghetto per Olbia in partenza alle ore 22 e 30 della sera stessa, non si sono registrati episodi o comportamenti di insofferenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *