Novembre 27, 2022
Assalta la porta della ex: arrestato
Civitavecchia Cronaca Cronaca Civitavecchia In evidenza Ultima ora

Assalta la porta della ex: arrestato

Beccato mentre cercava di sfondare la porta dell’abitazione della ex, in via Terme di Traiano, è stato pure trovato in possesso di una ingente quantità di stupefacente. Questa la più eclatante delle operazioni portate a termine negli ultimi giorni dai carabinieri della compagnia di Civitavecchia.

Prima, una premessa doverosa: per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Poi, il racconto dei fatti, nel comunicato diffuso nelle ultime ore: a finire in manette “è stato un 32enne già noto alle Forze dell’Ordine: i militari, intervenuti presso l’abitazione dell’ex compagna dell’uomo, lo hanno bloccato mentre questi cercava di sfondare la porta d’ingresso con calci e pugni. Nell’occorso e dal comportamento dell’uomo, i Carabinieri hanno intuito come lo stesso potesse essere in possesso di sostanze stupefacenti e, portatisi presso la sua abitazione, eseguita un’accurata perquisizione, vi hanno effettivamente rinvenuto circa 180 grammi di sostanza illecita del tipo hashish, oltre a bilancino di precisione e materiale utile per il confezionamento in dosi. L’uomo è stato associato agli arresti domiciliari e quanto rivenuto posto sotto sequestro”.

Altri interventi si sono verificati nel comprensorio: “Le manette sono poi scattate ai polsi anche di un 31enne di Cerveteri: i Carabinieri della Stazione di Campo di Mare lo hanno arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione per l’espiazione della pena detentiva di 2 anni e 8 mesi di reclusione emesso dal Tribunale di Civitavecchia, poiché giudicato definitivamente colpevole di vari reati commessi nel Comune etrusco negli anni passati. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Velletri (RM). Da ultimo, i militari della Stazione di Ladispoli hanno deferito in stato di libertà un cittadino romeno che, sottoposto alla misura detentiva degli arresti domiciliari ed autorizzato a lasciare la propria abitazione per ragioni lavorative, è stato sorpreso a violare l’autorizzazione concessagli”.