fbpx

Ater a rischio chiusura, De Paolis: “Faremo le barricate”

La spending review imposta dalla Regione Lazio mette a rischio  la conferma dell’Ater Civitavecchia. Ieri alla Pisana si sono riunite la IV commissione Bilancio e la I commissione Affari Costituzionali e statuari per ascoltare le relazioni della Giunta, propedeutiche alle leggi di riordino delle aziende.

Tagli. Fra le modifiche più significative è previsto l’accorpamento delle sette aziende attuali in un unico soggetto con direzione generale a Roma e cinque uffici territoriali corrispondenti ai capoluoghi di provincia (Viterbo, Latina, Frosinone, Rieti e provincia di Roma), con l’esclusione di Civitavecchia anche se l’assessore alle politiche abitative Fabrizio Refrigeri ha corretto il tiro: “Noi proponiamo di conservare le attuali unità territoriali, ma con una governance unica”, dunque Civitavecchia sarebbe dentro.

De Paolis. A conferma che la partita è tutt’altro che chiusa arrivano anche le dichiarazioni del consigliere regionale di Sel Gino De Paolis: “Stiamo preparando delle osservazioni alla relazione – spiega -. Sia Refrigeri che Zingaretti ci hanno fatto capire che il punto Ater di Civitavecchia resterà al suo posto. Se necessario faremo le barricate anche perchè stiamo parlando dell’unico ente virtuoso del Lazio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *