fbpx

Autority, Bevilacqua (Pd): “Sinergia Porto-Comune? Fin’ora zero risultati”

Dopo la nomina di Pasqualino Monti nella terna per l’Autority annunciata ieri pomeriggio dal sindaco Antonio Cozzolino si registrano le prime reazioni della politica. Il Pd critica in maniera veemente la scelta attraverso le parole della portavoce della segreteria Giulia Bevilacqua. Per la democrat i dati della gestione Monti sono tutt’altro che incoraggianti e la scelta di Cozzolino a dir poco discutibile. Ecco l’intervento.

Risultati. “Il Porto di Civitavecchia non ha minimamente aumentato le presenze di croceristi del 20%, a mala pena si sono confermate quelle dell’anno prima (2,1 milioni) e si è rimasti lontanissimi da quei 2,7 milioni previsti. Dunque anche la tanto sbandierata previsione sui crocieristi a Civitavecchia nel 2015 si è rivelata profondamente sbagliata. Certo che questa previsione errata non è la prima a cui assistiamo, anzi è l’ultima di una lunghissima serie. A puro titolo esemplificativo si ricordano in ordine sparso: disastro HCS e bilancio Comune (2007/2010), Ocenario (“partirà a novembre …”); Marina Yachting (“160 natanti al giorno …”) e disavanzo finanziario Autorità Portuale 2013 (- 7 mln)”.

Foto di Giulia Bevilacqua

Traguardi. “Giova invece ricordare quanto ha ragione il Pd, quando sostiene che servirebbe un vero manager che facesse risalire i crocieristi ai circa 3 milioni del 2010 !!! Quanto servirebbe a Civitavecchia chi sapesse far decollare i traffici merci, praticamente inesistenti, specie se si considera che si è stati sul giornale una settimana, facendo passare per trionfo il lavoro di mezza mattinata per lo scarico di alcune macchine”.

Scelta sbagliata. “Eppure, nonostante gli incessanti moniti del Partito su queste lacune, le relazioni del MEF le interrogazioni di Senatori e Deputati, il nostro Sindaco continua a promuovere questo operato. E lo fa con una strategia davvero originale: crea dapprima un bando per la partecipazione ed il coinvolgimento dei cittadini, nel quale si evince che comunque vada deciderà lui, si sottrae al confronto del Consiglio Comunale e dei cittadini stessi che aspettavano un dibattito civile sulla composizione della terna, degno di ogni democrazia, e poi esce con un bel comunicato dove sbandiera la scelta di “aver messo una terna di qualità per conto dell’interesse collettivo, per continuare la sinergia sinora instaurata”.

Quesiti. “Vorrei davvero capire questa “sinergia” cosa ha portato di buono all’intera Città, a tutti i civitavecchiesi!! Più posti di lavoro? Servizi più efficienti? Meno inquinamento prodotto dai fumi delle navi? Maggiori introiti per i commercianti che lavorano di turismo? Ancora una volta chiediamo a questa Amministrazione di smetterla di chiudersi in se stessa e di prendere decisioni in solitudine, soprattutto quando a rimetterci è la collettività”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *