fbpx

Banche, Cozzolino e Guerrini: “Un consiglio comunale per tutelare i cittadini”

La trasparenza nei rapporti tra istituto di credito e cittadini sarà al centro del consiglio comunale aperto di lunedì prossimo con inizio alle 16. “E’ un’iniziativa importante e un momento di informazione, dialogo e confronto con il sistema bancario” ha sottolineato il sindaco Antonio Cozzolino che si auspica un’ampia partecipazione da parte dei civitavecchiesi.

Rapporto di fiducia. La richiesta del consiglio aperto è partita dal consigliere Mauro Guerrini, ma l’iniziativa ha avuto un’ampia condivisione tra gli altri consiglieri di opposizione e di maggioranza. “Le ultime triste vicende hanno contribuito alla rottura del rapporto fiduciario nei confronti delle banche, e generato un momento di grande confusione tra i risparmiatori. Con questo consiglio comunale – ha spiegato Mauro Guerrini – vogliamo fare chiarezza nel rapporto tra gli istituto di credito e cittadini, e ritarare questo rapporto. Qualcuno ha pensato che questo consiglio fosse inopportuno ma abbiamo avuto coraggio e vogliamo portare avanti questa discussione”.

Invitate le banche. Il consigliere del M5S Rolando La Rosa ha sottolineato la necessità di un consiglio comunale sulle banche proprio a Civitavecchia, che più di altre città ha vissuto il dramma dei risparmiatori con il suicidio del pensionato Luigino D’Angelo. All’appuntamento di lunedì all’aula Pucci sono stati invitati le deputate Marietta Tidei e Marta Grande, i consiglieri regionali Devid Porrello e Gino De Paolis e i direttori degli istituti bancari del comprensorio. Hanno dato la loro adesione anche il professore universitario Enrico Maria Rinaldi e la parlamentare del M5S Carla Ruocco, Vice Presidente della Commissione Finanze e membro della Commissione parlamentare di vigilanza sull’anagrafe tributaria.

Dialogo costruttivo. “Confidiamo nella partecipazione dei direttori delle banche – ha concluso Cozzolino – per un discussione costruttiva. C’è la necessità in questo momento di far comprendere alla cittadinanza le dinamiche bancarie e il funzionamento degli strumenti finanziari”.

Fondazione Cariciv. La vicenda legata alla truffa alla Fondazione Cariciv non è tra gli argomenti all’ordine del giorno del consiglio di lunedì. “Si rischia di deragliare – ha chiarito Guerrini – l’appuntamento sarà concentrato soltanto sulle tematiche degli investimenti proposti dalle banche. Il Comune e il consiglio non può incidere sulla politica degli istituti di credito ma con questa iniziativa vogliamo tutelare e stare vicino ai cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *