fbpx

Booper Fest, a Tolfa due giorni di musica, esposizioni e mercatini all’insegna degli anni 50

Tutto pronto per sabato 11 e domenica 12 luglio per la prima edizione del Booper Fest, evento novità del cartellone estivo di Tolfa. Nella splendida cornice di Piazza Vecchia e per le antiche vie del borgo lo Swing ed il Rock’n’ Roll faranno da sottofondo ad un’evento che ripercorrerà la storia e la cultura dagli anni ’30 agli anni ’50. Due giorni di musica, mercati, concerti, esposizioni e balli che animeranno il paese.

Come nasce. Il Booper Fest nasce dall’idea e dalla voglia di un gruppo di ragazzi di portare un po’ di anni ’50 a Tolfa. Il pogetto ha subito trovato terreno fertile grazie all’appoggio e all’approvazione dell’Assessore alla Cultura ed al Turismo Cristiano Dionisi, sempre propenso a condividere e ad accettare proposte culturalmente valide e create da team di giovani volenterosi e attivi. “Ci siamo appoggiati ad una situazione che a Tolfa era già esistente, la Sagra del prosciutto, e grazie a Cristiano che ci ha dato la possibilità di creare quest’evento abbiamo montato questo festival in onore principalmente degli anni ’50” spiega uno degli ideatori. Il festival, grazie al lavoro competente degli organizzatori, già attivi e conosciuti in diversi campi, da quallo musicale a quello pubblicitario, porterà una ventata di novità nel piccolo borgo Tolfetano. L’assessore Dionisi, entusiasta del Festival ha dichiarato: “Tolfa diventa scenografia dell’evento. Un posto perfetto per trascorrere una serata al fresco e al ritmo del buon gusto, sia dal lato enogastronomico, perche ci sarà uno spaccato della tradizione culinaria e enologica tolfetana, ma anche dal punto di vista musicale e di colori perché il Booper Fest sarà veramente un evento che colorerà tutta la nostra zona antica del paese. Il fulcro sarà la Pizza Vecchia ma ci saranno anche attività in tutto il centro storico”.

Musica. Tante le iniziative pensate per questi due giorni di full immersion nel passato e tanti i giovani artisti, accuratamente selezionati, che ne prenderanno parte. Ad aprire il Booper Fest sabato alle ore 18 saranno i Jude Lindy & His Hot Swing Miners, con il canto coinvolgente di Jude che ci riporterà alle prime sonorità dei cantanti Jazz. Seguianno i Marilù, band Rock’n’Roll tra le più rappresentative in Italia. Infine si ballerà con Olly Riva & The Soul Rockets con il loro Soul e Rhythm’n’Blues. Anche per la giornata di domenica non mancheranno gli appuntamenti musicali. Si inizierà con le Crazy Stompin’ Club, il trio femminile amante dello Swing. Da non perdere la nuova stella del Rock’n’Roll italiano Matthew Lee, reduce dal Coca-Cola Summer Festival. Per concludere approderanno a Tolfa Greg & The Jockers, quintetto guidato da Claudio Gregori e Mario Monterosso con un repertorio che spazia dalle icone classiche fino alle moderne evoluzioni. Non mancherà poi il Dj Set capitanato da Valerio Tufoni e Marco Morelli con il loro Rock’n’Ride e il tocco femminile delle The Billy Sisters, che fonderanno il mixin’ e voce live per ricalcare il vintage groove dello Swing e del Rockabilly.

Expo. Cibo. “Non verrà messa in luce solo musica, ma anche la cultura di questo periodo storico, dalla bellezza delle auto, a quella delle biciclette, coinvolgendo i ragazzi del posto appassionati di quest’epoca” ci raccontano gli oganizzatori. Difatti ad occupare le vie del paese ci saranno diverse esposizioni per far conoscere e comprendere la cultura di un periodo che più ha preannunciato una vera e propria rivoluzione. Tante soddisfazioni quindi per gli amanti di auto e moto d’epoca, esposizioni che saranno contornate anche da bancarelle con vendita di gadget e vestiario tutto rigorosamente vintage. Spazio anche alla bellezza, con il contest Pin Up che incoronerà “Miss Booper 2015”. E ovviamente il cibo. Per gli appassionati dell’enogastronomia la qualità è garantita dalla ormai decennale Sagra del Prosciutto, che si svolgerà in concomitanza con il Booper Fest, e permetterà di assoporare prodotti a km 0.

L’amministrazione. “Un festival che si inserisce perfettamente nella cornice Tolfetana, concepita vintage. – racconta l’Assessore Cristiano Dionisi e continua affermando – La catana, la borsa di tolfa, ha portato un turismo di nicchia molto legato a questa realtà. Questa proposta mi è piaciuta subito perché si sposa perfettamente con il nostro territorio, anche con la valorizzazione di questo nostro prodotto tipico, la catana appunto. Abbiamo dato spazio alla seconda generazione di artigiani che la stanno rivisitando, nei colori e nella promozione. Tutto questo si fonde perfettamente con un paese come Tolfa, un paese che guarda la tradizione ma che si abbina all’innovazione guardando al futuro”.

Claudia Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *