fbpx

Boxe, Marsili infinito. Batte Betancourt ed è Campione della Pace WBC

Un grande Emiliano Marsili ha battuto ieri sera al PalaTiziano a Roma il messicano Victor Betancourt vincendo la Cintura della Pace del Wbc.

L’incontro. Il 41enne civitavecchiese, accompagnato sul ring da sua figlia porta bandiera dell’Italia, dal suo amico e manager, il cantante dei Tiromancino, Federico Zampaglione,  Enrico Tantussi, la band dei Motel Noire e guidato all’angolo da Mario Massai, fin dai primi istanti del match si è dimostrato più preparato tecnicamente e fisicamente del 26enne centroamericano che, quando non era passato neanche la metà del primo round, gli dava una testata aprendogli un grosso taglio sul sopracciglio destro con l’arbitro gli infliggeva un punto di penalità. Dopo questo fatto, Marsili continuava comunque a dominare il match e questo veniva confermato anche dai giudici che dopo la quarta ripresa lo davano al commando. Al settimo round il messicano rifilava un’altra testata al civitavecchiese, riaprendogli la ferita, e costringendo l’arbitro a far intervenire il medico di gara che decideva di chiudere l’incontro. A questo punto sono i cartellini dei giudici di bordo ring a decretare la vittoria all’unanimità per Marsili (68-64;69-64; 70-62 i punteggi dei giudici) che in questo modo raggiunge la 36esima vittoria in carriera. “Ho 41 anni e non sono più un ragazzino – ha commentato il pugile civitavecchiese a fine match – spero di poter avere un occossione per lottare per il mondiale in modo poi da ritirarmi e pensare ad insegnare la boxe ai ragazzi”.