fbpx

Caduta Tidei, FI: “Sel e Monti hanno pensato ai loro interessi, e non a quelli della città”

“Sel e Monti nell’operazione che ha portato alla caduta della giunta Tidei hanno dimostrato di tenere di più ai propri interessi e a quelli del porto rispetto a quelli del Comune e dei civitavecchiesi, come hanno invece voluto far credere”. E’ quanto sostiene Forza Italia che rispedisce al mittente le accuse di trasformismo e replica duramente a Sinistra Ecologia e Libertà, sottolineando il ruolo avuto nell’operazione da Enrico Luciani e la funzione politica di Monti.

Il coinvolgimento dell’Authority. “Il loro Vice Sindaco – spiegano gli azzurri – si doveva chiedere cosa stava a fare un commissario di una importantissima autorità portuale, finanziata dai soldi dei cittadini, ad un tavolo dove si decideva la caduta di un Sindaco. Per noi qualsiasi Presidente di una Autorità portuale va bene basta che sia nella sua funzione, capace, trasparente e non partitico. Che non faccia con il potere e con i soldi politica e non la faccia fare ai suoi dirigenti”.

Partito della trasparenza. Forza Italia non accetta quindi lezioni di moralità da un partito “che di giorno lotta a parole contro il carbone mentre la sera stringe accordi per movimentarlo. E’ lo stesso partito che continua a difendere la propria scelta nascondendosi dietro motivazioni politiche. Moscherini, nella caduta dell’amministrazione Tidei, è l’unico che stava al posto giusto al momento giusto, ha esercitato infatti il ruolo di capo dell’opposizione. Sel – ricorda FI – invece ha fatto cadere la giunta di cui faceva parte e adesso non può pretendere di fare la morale e rivendicare azioni nell’interesse della città, tirando inoltre in ballo Forza Italia come ha fatto nella replica al Partito Democratico. Parlano anche di trasformismo ma dovrebbero invece chiarire e spiegare i “conflitti d’interesse” con il porto e con il commissario Monti, vedi relazione Mef e Corte dei Conti, per non parlare della Fondazione, non un solo intervento negli ultimi anni contro i poteri che hanno tenuto nel sacco la città. Ecco un altro “partito della trasparenza” del quale i civitavecchiesi faranno volentieri a meno al prossimo giro …”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *