fbpx

Calciomercato, la verità di Laurato: “Non scappo, è il Civitavecchia che non mi cerca”

“Io non scappo dal Civitavecchia, ma dopo un mese di silenzio della società è normale che mi guardi attorno”. Matteo Laurato, mezza punta in forza al Civitavecchia Calcio interviene sulle voci che lo danno in partenza.

Le precisazioni di Laurato. L’esterno romano ci tiene a chiarire la sua posizione, anche e soprattutto nei confronti dei tifosi: “Dalla fine del campionato ad oggi nessuno della società mi ha chiamato per un colloquio o per parlare del futuro. Se fossero arrivate delle indicazioni sul progetto e sul nuovo programma tecnico, oltre a delle rassicurazioni sul mio conto, sul fatto che la squadra punta su di me anche per il prossimo anno, avrei firmato subito. Purtroppo non è così, ma non ce l’ho con il Civitavecchia che giustamente deve fare le sue valutazioni. Il mio rapporto sia con il patron che con il ds rimane buono. Non sono io a voler scappare, è che il Civitavecchia non mi ha mai cercato. Fortunatamente ci sono dei club che si sono fatti vivi in queste settimane. Fino al 1 luglio non possiamo firmare nulla, così non ho ancora deciso il mio futuro. Sto facendo delle valutazioni anche in funzione delle esigenze della mia famiglia. Mi prenderò ancora qualche giorno, teoricamente anche per aspettare una telefonata da parte della dirigenza nerazzurra”.