fbpx

Cara alla De Carolis, Lucernoni: “Accolte le nostre richieste”

Seconda conferenza dei servizi ieri al Provveditorato ai lavori pubblici di Roma per la trasformazione della caserma De Carolis in CARA. Presenti il sindaco Antonio Cozzolino, il vicesindaco Daniela Lucernoni, ed i rappresentanti di Asl Roma F, Prefettura, il Demanio, Area Metropolitana di Roma, Sovrintendenza ai beni archeologici e Dipartimento di impatto ambientale. Assente invece la Regione Lazio.

Variante prg in consiglio. Un incontro positivo, con il Comune che ha avuto le garanzie richieste ed ha avanzato la proposta di far gestire alcuni servizi alla NewCo. Per la trasformazione in centro di accoglienza serve ora il parere favorevole della Regione e un passaggio in consiglio comunale, che dovrà approvare una variante di prg, per il passaggio dell’area da uso militare ad uso pubblico.

Gestione alla NewCo. “Le nostre richieste sono state accolte – afferma il vicesindaco Daniela Lucernoni – parlo della sistemazione della Braccianese Claudia con tanto di camminamento pedonale e illuminazione e videosorveglianza intorno alla caserma De Carolis. All’interno invece è prevista la riqualificazione dell’area tramite non solo gli spazi per le esigenze degli immigrati ma anche per il presidio di pubblica sicurezza, presidio sanitario ed il recupero di un immobile a destinazione sociale. Abbiamo anche fatto presente di essere pronti a gestire alcuni servizi tramite la NewCo e di questo se ne parlerà più in dettaglio nei prossimi incontri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *