fbpx

Caso Riccetti, Marietta Tidei: “Un sussulto di dignità nel capire che a Civitavecchia non funziona niente”

Sulla vicenda della fuori uscita da parte del Presidente del Consiglio comunale, Alesandra Riccetti, interviene anche la deputata del Partito Democratico, Marietta Tidei.

Una città lacerata. “Avrà evidentemente avuto un sussulto di dignità nel prendere atto che a Civitavecchia oramai non funziona più nulla – commenta la deputata del PD -, neppure i riscaldamenti delle scuole, e che la città ha perso qualsiasi prospettiva di sviluppo. Dopo due anni e mezzo di amministrazione 5 Stelle, i rapporti sociali si sono lacerati, l’economia locale è ferma, la città non è governata e quello che aumenta sono solamente i disservizi, le buche e la sporcizia”.

Amministrazione paralizzata. L’esponente democrat aggiunge: ” La Riccetti ha dichiarato di non sentirsi più a casa e che il suo è un atto di onestà intellettuale. Per noi è una presa d’atto che i 5 Stelle sono totalmente incapaci di guidare la città.Siamo felici che la Riccetti ne abbia preso atto. La vicenda delle dimissioni della presidente del Consiglio comunale è l’ennesima testimonianza di quelle divisioni interne al Movimento 5 Stelle che stanno logorando l’amministrazione Cozzolino soprattutto nell’ultimo anno. Un’amministrazione che oramai è paralizzata ‎da veleni e dissidi, oltre che dall’incompetenza, incapace di offrire risposte concrete ed adeguate alle esigenze dei cittadini” conclude l’onorevole Tidei.