fbpx

Cassa integrazione, tagli di livello e part time: le proposte del Comune su Hcs e Sot

Cassa integrazione in deroga per 5 mesi, riduzione dei livelli e part time per i dipendenti. Sono le soluzioni che l’assessore al lavoro Marco Savignani ha proposto ai sindacati nel corso dell’incontro di questa mattina sul futuro delle municipalizzate al quale hanno preso parte anche i liquidatori Marzioli, Micchi e Bizzarri. La cassa integrazione sarà aperta quando sarà operativa la NewCo, mentre la riduzione dei livelli, attualmente sovrastimati rispetto alle norme di legge, e i part time serviranno per ottenere un risparmio sui costi.

Sacrifici e nuovi servizi. “I sacrifici – ha spiegato l’assessore Marco Savignani – saranno equamente distribuiti tenuto conto delle fasce di reddito. I sindacati hanno chiesto di poter inserire nel comparto delle partecipate nuovi servizi, per cercare di ridurre al più possibile i tagli ai costi, e siamo disponibili a valutare qualunque proposta che sia fattibile sia in termini di legge che economici”.

Collaborazione. “L’incontro si è svolto in un clima collaborativo e ci auspichiamo che tale collaborazione rimanga anche nei prossimi incontri perché per salvare l’azienda c’è bisogno del massimo contributo di tutti. Il nostro obiettivo è quello di tenere i servizi pubblici, riorganizzare i costi che sono davvero eccessivi, per arrivare al prossimo incontro con i sindacati con le linee guida del piano industriale della NewCo. Nei prossimi mesi il lavoro che ci aspetta è davvero duro e delicato”.

Nuovi incontri. A breve sarà redatto un piano di incontri in comune accordo per arrivare ad un riassetto completo del quadro societario e per verificare le condizioni di fattibilità al ricorso agli ammortizzatori sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *