fbpx

Cimiteri, nessuna salma dimenticata, le sepolture procedono regolarmente

Il comune di Civitavecchia smorza il rilievo dato alla vicenda del blitz dei Carabinieri presso i cimiteri di via Aurelia Nord e via Braccianese Claudia.

Nessun blitz ma solo “una normale attività di controllo da parte degli uffici competenti nelle strutture cimiteriali”, sostiene Palazzo del Pincio.

Nel cimitero di Via Aurelia Nord sono in corso i lavori di manutenzione della camera mortuaria consegnati il 9 febbraio scorso, che termineranno, presumibilmente, nel mese di luglio. Si sta lavorando anche all’ammodernamento degli uffici annessi che vengono provvisoriamente utilizzati, previo accordo con la locale ASL RMF, per la sosta breve delle salme in attesa di essere tumulate, inumate ed avviate al crematorio, “quindi, nessuna salma è stata dimenticata negli uffici”. Spesso le salme in attesa di cremazione in altro comune sostano diversi giorni nella camera mortuaria, al di là della potestà comunale.

Al cimitero di Via Braccianese Claudia  è prevista la realizzazione di un forno crematorio. Recentemente sono state affidate, tramite project financing, la progettazione e realizzazione dell’opera ed è in corso la stipula del relativo contratto.

Programmazione. Il programma triennale delle opere pubbliche ha destinato somme importanti per la realizzazione di loculi, al fine di superare l’attuale stato di carenza.

Le attività di sepoltura  procedono con regolarità, ma non si nasconde la difficoltà oggettiva di reperire, con regolarità, fosse libere per l’inumazione. Già da diversi giorni è stata attivata la procedura per le esumazioni nel cimitero di Via Aurelia Nord, ferma ormai da 20 anni.

 

Per quanto riguarda i lavori di adeguamento e ristrutturazione del cimitero monumentale di Via Aurelia Nord, area sottoposta a vincolo paesaggistico, la Soprintendenza Regionale  ha chiesto di conferire un incarico ad un Archeologo, e costui ha chiesto recentemente all’Amministrazione Comunale la nomina di un Geologo.   L’incarico  è s recentemente conferito e una volta che i prof avranno inviato  la documentazione questa verrà trasmessa alla Soprintendenza per la opportuna approvazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *