fbpx

Cinque mesi di intensa attività per il Roan di Civitavecchia

Il Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Civitavecchia anche nel 2015 ha svolto un’intensa attività di controllo nel Lazio e in Umbria, in particolare per il controllo ambientale e dei traffici illeciti in alto mare, per il controllo ambientale, doganale e di polizia nelle acque territoriali e per il Controllo Economico ed ambientale del Territorio.

roan cv2

Bilancio. Nei primi cinque mesi dell’anno sono state effettuate 591 crociere navali, 112 missioni di volo, e 524 pattuglie sul territorio. Tra i risultati di servizio portati a termine dagli uomini del Roan emergono in particolare 340mila euro di Iva non versata, 88 verbali al codice della navigazione, per un totale di 36.320 euro circa di sanzioni amministrative. Nel contesto del regime agevolato sui carburanti utilizzati dalle unità navali sono stati accertati tributi evasi pari a oltre 52mila euro, con l’utilizzo di circa 85mila litri di carburante consumato in frode, mentre nel contesto del settore della pesca, sono stati elevati 25 verbali per complessivi 16.851 euro di sanzioni

roan cv3

Tutela ambiente. La Stazione Navale di Civitavecchia sta portando avanti anche una serie di attività a tutela dell’ambiente. Attività che nei giorni scorsi ha portato all’individuazione, nei territori della periferia Roma nord, di un deposito incontrollato di rifiuti speciali e pericolosi, immediatamente posto sotto sequestro su un’area privata di circa 1.500 mq. Sul sito erano stati depositati rifiuti misti dell’attività di costruzione e demolizione, provenienti da ristrutturazioni edilizie, abbandonati sul terreno in mezzo alla vegetazione, rifiuti provenienti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, bombole del gas verosimilmente esauste e comunque in pessimo stato di conservazione. Dall’inizio dell’anno sono state individuate e sottoposte a sequestro aree per un totale di circa 3.000 mq., tra cui due grossi siti di eternit abbandonato, e sono state segnalate all’Autorità Giudiziaria competente cinque persone per reati ambientali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *