fbpx

Città Metropolitana: tre civitavecchiesi in lista

Sono tre i civitavecchiesi in lizza per la Città Metropolitana del prossimo 19 dicembre. E questa è una buona notizia. Chissà però se la città riuscirà ad approfittare di questa opportunità per recuperare un altro pezzetto di quel terreno perduto negli ultimi dieci anni.

Se fino a qualche anno fa gli aspiranti consiglieri della provincia di Roma si sarebbero dati battaglia discutendo con i cittadini e chiedendo la loro preferenza, in un processo democratico, dopo la riforma avvenuta il consiglio della Città Metropolitana di Roma viene stabilito con il cosiddetto “voto ponderato”. Questo “mostro” sconosciuto ai non addetti ai lavori nient’altro è che un sistema che sostituisce il voto popolare per delegarlo ad accordi politici tra i consiglieri di tutti i Comuni, il cui voto “pesa” però in base al Comune di provenienza. Insomma, la cosiddetta abolizione delle province si è trasformata nell’abolizione del voto dei cittadini, mentre invece le competenze restano in piedi, eccome.

Su quali aspetti? Presto detto: le scuole superiori, ad esempio, su molte strade interurbane e anche su altre deleghe importanti, i rifiuti, ad esempio, come dolorosamente sanno i civitavecchiesi la cui discarica è stata riempita anche grazie alle ordinanze della ormai licenziata sindaca di Roma (e della Città Metropolitana) Virginia Raggi.

Ora che c’è da rinnovare il consiglio dopo l’elezione del sindaco Gualtieri, ci sono quindi alcuni possibili consiglieri metropolitani di Civitavecchia: il centrodestra ha in lista sia Antonio Giammusso, coordinatore comunale della Lega, che Giancarlo Frascarelli, consigliere di Fratelli d’Italia, mentre il Movimento 5 stelle locale affida le proprie speranze su Daniela Lucernoni, già assessore ai servizi sociali della giunta Cozzolino e poi candidata sindaca. Nessun civitavecchiese invece nel centrosinistra, che però presenta in lista sia il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci che il consigliere di Ladispoli Federico Ascani.

Vedremo quindi a breve se questo territorio potrà essere rappresentato, e in che misura. Il che dirà anche del grado di attenzione verso di essa di ciascuno dei tre schieramenti…