fbpx

Arrestato dalla Polizia per tentato furto

La Polizia di Stato, Commissariato di Civitavecchia, rende noto l’arresto effettuato domenica sera nei confronti di un 37 enne civitavecchiese  per tentato furto ai danni di un noto bar di Corso Marconi.

La cronaca. L’uomo, approfittando della chiusura del locale, dopo averne forzato la porta, si introduceva all’interno ed asportava  il cambiamonete. Erano da poco passate le 21, quando il marito della proprietaria usciva da un portone di fronte e, notando alcuni movimenti all’interno del locale, insospettito si avvicinava  e vedeva un uomo intento a trascinare fuori dal bar la macchinetta.  Di qui la chiamata al 113  e la decisione di intervenire per trattenere  l’intruso che nel tentativo di  divincolarsi avrebbe  minacciato di  dare fuoco al locale se non fosse stato liberato prima dell’arrivo della Polizia.

Refurtiva. Immediato l’intervento degli agenti che hanno bloccato l’uomo,   rinvenendo  poco distante dalla macchinetta scassinata  un marsupio con all’interno la somma di denaro asportata,  successivamente restituita alla proprietaria del bar,  i documenti d’identità del ladro ed un grosso cacciavite utilizzato  per forzare la porta d’ingresso  e il cambiamonete. Il 37enne, M.I., già conosciuto alle forze dell’ordine per reati specifici, è stato arrestato in flagranza di reato per tentato furto; questa mattina si è svolto il processo con rito direttissimo al tribunale di Civitavecchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *