fbpx

Coldiretti, Autorità Portuale e Comune varano il Villaggio del Gusto

Al via il Villaggio del Gusto. Questa mattina la Coldiretti ha messo a segno il primo obiettivo in attesa dell’apertura, negli antichi mercati di Traiano, del Terminal del Gusto. Durante la conferenza inaugurale all’Autorità Portuale, sono intervenute le Istituzioni e i rappresentanti dell’iniziativa proposta dalla Coldiretti e di campagna Amica. In seguito sonno stati poi aperti i punti vendita appartenenti tutti alla rete della Bottega Italiana di Campagna Amica. Un progetto definito il fiore all’occhiello dell’italianità, dove vengono ad intrecciarsi tradizione e innovazione, delineandone un prodotto ed un iniziativa da poter replicare ed esportare altrove. David Granieri, Presidente Coldiretti Lazio, ha aperto la conferenza parlando del progetto “Progetto molto ambizioso che si autofinanzia e non chiede nulla alle istituzioni. Abbiamo deciso d’inaugurare oggi il primo cantiere di fatto per prossimo al Giubileo. Una grande opera che coinvolge tanta gente e imprese. Speriamo che tutto questo possa portare tanti risultati economici, in questo momento necessari. Non vendiamo solo prodotti, ma vendiamo anche il nostro territorio che mettiamo a disposizione”.

il villaggio del gusto 2

L’assessorato. L’Assessore al Commercio, alla Cultura ed al Turismo Vincenzo D’Antò, presente alla conferenza, è intervenuto portando il punto di vista dell’amministrazione locale “L’amministrazione accoglie questa iniziativa e questo progetto con una visione ottimistica perché già nei rapporti intercorsi tra noi e Coldiretti abbiamo intravisto per il futuro possibilità che avranno sicuramente una ricaduta positiva sul tessuto commerciale della città.” Per l’Assessore il Terminal del Gusto sarà sicuramente qualcosa d’importante che darà quel qualcosa in più per far ripartire l’economia della nostra città. D’Antò ha poi concluso asserendo “Il fatto che un’associazione come Coldiretti abbia deciso di investire sul nostro territorio ci fa esserne grati. Quest’iniziativa sarà un’attrazione forte e importante per Civitavecchia”.

villaaggio conferenza

L’Autorità Portuale. Anche il Presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti ha espresso la sua soddisfazione e gratitudine per la riuscita del progetto “Vi è stata la riqualificazione di un sito che per molti ormai era abbandonato a se stesso, ma con una forte rilevanza strategica, incastonato tra meraviglie e beni culturali. Dalla banchina 7, dai silos del grani, al Villaggio del Gusto. Abbiamo inoltre abbattuto quelle barriere che separano il porto dalla città, perché il porto storico appartiene alla città di Civitavecchia.” Monti ha poi messo in luce l’aspetto occupazionale del progetto “Oggi sono 50 le persone che sono impegnate in questo progetto. Ringrazio Coldiretti perché è un progetto che nasce da un autofinanziamento e dalle capacità di questi di guardare lontano e di vedere nel porto di Civitavecchia una risorsa”.

ragazze al lavoro

Coldiretti. Aldo Mattia, Direttore Generale Coldiretti Lazio e Presidente della società di gestione del futuro Terminal del Gusto ha sottolineato quelli che saranno i benefici “Si abbracceranno tutte le economie di questo territorio, le sinergie del territorio, l’esaltazione dei costumi e degli usi locali.” Mattia passa poi la parola Stefano Augugliaro, Direttore della società di gestione, ringraziandolo per il lavoro svolto in questi anni e per il supporto dato all’iniziativa. “Questo progetto nasce dall’intuizione che mai come ora tutto il mondo vuole mangiare e vestire italiano. – Spiega Augugliaro – Abbiamo voluto creare questa struttura dove i soggetti sono commercianti, agricoltori e industriali, con prodotti a km 0 e 100% italiani. E’ un progetto importante che coinvolge una grande rete di imprese e produttori. Vi è l’attività di promozione delle nostre eccellenze alimentari con attività di intrattenimento, dove andremo a coinvolgere turisti e croceristi, e infine attività di somministrazione. Un modello importante quello che si verrà a creare, soprattutto per le imprese agricole. Stiamo cominciando un percorso occupazionale molto importante e che accenderà i riflettori non solo sul porto ma anche sulla città”.

In chiusura. In ultimo vi è stato l’intervento di Roberto Moncalvo, Presidente Coldiretti, che ha concluso ringraziando coloro che hanno reso possibile la realizzazione dell’iniziativa “Un primo ringraziamento va alle imprese che in questo progetto ci portano ad un sodalizio importante che ci lega al nostro territorio, che ci lega ai nostri giovani e che ci rende gli unici al mondo. In un contesto simile possono convivere diverse imprese, agricole e non agricole, un valore importante per un paese che vuole costruire il futuro dei giovani. E’ un progetto che da occupazione attorno al cibo, che parte dalle campagne per raggiungere il Terminal del Gusto. Il secondo ringraziamento va alle istituzioni che abbiamo incrociato in questo percorso e che hanno creduto nel progetto. Coldiretti accompagna con orgoglio quest’iniziativa e lo fa perché attraverso queste iniziative si dimostrano i primati di cui parliamo tutti o giorni: la nostra agricoltura ed il Made in Italy”.

Claudia Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *