fbpx

Colline dell’Argento, la messa in mora non spaventa i consiglieri 5 stelle

Messa in mora anche per il Movimento 5 stelle. Fa discutere l’atto firmato dal segretario comunale Caterina Cordella che chiede un risarcimento da 194 mila euro ai consiglieri comunali pentastellati. La vicenda, come è noto, è legata alla frana verificatasi alle Colline dell’Argento. La maggioranza grillina però resta tranquilla.

Messa in mora. “Mi sembra più un atto dovuto, una specie di misura cautelare – afferma Emanuele La Rosa – siamo sereni e convinti di aver operato bene. Il problema sarebbe nato se non avessimo provveduto a pagare la ditta che ha effettuato i lavori. Noi abbiamo solo approvato un debito fuori bilancio su un opera da fare necessariamente”. Tra i “sanzionati” ci sono Claudio Barbani, Fulvio Floccari, Daniele Brizi, Fabrizia Trapanesi, Marco Pucci, Dario Menditto, Patrizio Carlini, Matteo Manunta, Francesco Fortunato, Fabrizio Righetti, Emanuele e Rolando La Rosa. Assenti il sindaco Antonio Cozzolino, ma anche il capogruppo del Movimento 5 stelle Elena D’Ambrosio e il consigliere pentastellato Raffaella Bagnano. Mirko Mecozzi invece sarebbe l’unico consigliere di opposizione ad aver partecipato all’approvazione di quella delibera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *