fbpx

Comune, Cozzolino attende con ansia i due milioni dal porto: “Inviata la relazione al Ministero”

Due milioni di euro che possono fare la differenza. Sono quelli che attende il Comune di Civitavecchia sulla convenzione con l’Autorità Portuale. L’accordo che venne stipulato fra il sindaco Antonio Cozzolino e il Commissario Straordinario Pasqualino Monti per la durata di dieci anni. La prima tranche è saltata, o meglio è stata congelata, a causa di un esposto che è arrivato direttamente sul tavolo del Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio. Palazzo del Pincio aspetta proprio l’indicazione dal Ministero e l’ufficialità della legittimità dell’accordo fra i due enti pubblici.

Sindaco. “Abbiamo inviato una relazione al Ministero delle Infrastrutture – afferma il sindaco Antonio Cozzolino – per assecondare una richiesta di chiarimenti su questo accordo. In pratica ci viene chiesto in che modo pensiamo di investire quei fondi. Attendiamo che arrivi a brevissimo l’ok, anche se penso che le giustificazioni le deve dare eventualmente l’Authority che fa un’operazione in uscita”.

Porto. L’altro attore protagonista si chiama Monti, l’attuale numero uno di Molo Vespucci chiarisce la posizione dell’ente marittimo: “E’ chiaro che l’Autorità Portuale non eroga somme a fondo perduto – dichiara Monti – ma bensì sulla scorta di un piano di attività che il Comune si impegna a svolgere a beneficio del porto”. Sulla legittimità del documento Monti non ha dubbi: “E’ un accordo certamente ineccepibile dal punto di vista amministrativo, che è vincolato a quali servizi e opere il Comune realizza concordandoli con l’Authority, a beneficio del porto, della città, dei passeggeri e di conseguenza delle attività commerciali che fanno affidamento sul traffico croceristico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *