fbpx

Comune, Cri e Sant’Egidio a fianco dei più deboli

Questa mattina l’assessore ai Servizi Sociali, Daniela Lucernoni, ha presentato i risultati del progetto sperimentale a sostegno dei senza fissa dimora del territorio e spera di poter reperire nuovi fondi per avviare una nuova convenzione. L’assessore, insieme ai rappresentanti delle due realtà, Roberto Petteruti, presidente della Cri, e Massimo Magnano, responsabile della Comunità Sant’Egidio, hanno spiegato cosa si è fatto in questi tre mesi.

I dati. Sono state assistite ben 43 persone, la maggiorparte civitavecchiesi, e garantiti 1800 pernotti (grazie alla disponibilità degli alberghi “Ollolai” e “Zorba”) e 2110 pasti caldi (consumati all’interno del ristorante “La Giara”). Il tutto organizzato e gestito da 25 volontari impegnati per 500 ore totali. “Anche se attualmente non abbiamo altre risorse da destinare al progetto – ha spiegato la Lucernoni – la collaborazione non terminerà qui e nell’attesa di reperire nuove finanze, siamo riusciti a testare un modello che si è rivelato efficiente ed efficace. Ringrazio tutti per la collaborazione e la sinergia che si è instaurata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *