fbpx

Confcommercio: “Sui dehors si è già perso troppo tempo”

La mozione sui dehors approvata all’unanimità dal consiglio comunale ha provocato come prevedibile la reazione delle varie associazioni di categoria. Dopo l’intervento critico dei Commercianti 2.0, anche la Confcommercio ha voluto evidenziare che la mozione è la dimostrazione di come si sia praticamente perso un anno di tempo. Il delegato Antonio Pellone ha sottolineato inoltre che un anno in politica è nulla, ma per una impresa significa perdita di bilancio, mancanza di investimenti, riduzione del personale.

Disagi e ritardi. “Un danno non indifferente – ha spiegato Pellone – che è però difficile da far comprendere. La stessa cosa potrebbe dirsi per il mercato; passata pasqua ,credo ed auspico che ormai i tempi siano ristretti, ma 4 anni per una ristrutturazione sono una eternità che porta alla chiusura delle aziende. Parlare di rimborsi potrebbe essere utile, ma utopico; forse si poteva pensare per le aziende cosi penalizzate, di un abbattimento del carico fiscale. Si faccia presto, perche le aziende e gli operatori del commercio sono allo stremo e la stessa città che di commercio vive è allo stremo”.

Assemblea pubblica. L’auspicio della Confcommercio è che si rilanci una vertenza commercio con il coinvolgimento di tutte le associazioni di categoria e degli stessi commercianti. “In tempi brevi avvieremo un’ assemblea pubblica su questi temi, ma sin da ora – prosegue Pellone – invitiamo tutti ad un incontro che porti ad un progetto comune, a proposte che soltanto unitariamente presentate determineranno un consenso politico. I commercianti non chiedono altro che di fare presto ,ed il rispetto per un settore che potrebbe risultare determinante per lo sviluppo della città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *