fbpx

Consiglio comunale, in aula Pucci passa anche il bilancio consuntivo

E’ passato con i soli voti della maggioranza, 13, il bilancio consuntivo per l’anno 2016. Oggi in aula Pucci l’amministrazione 5 stelle ha ottenuto il pass anche per il rendiconto, nonostante i 6 voti contrari di minoranza e della presidente del consiglio comunale Alessandra Riccetti.

Numeri e polemiche. L’assessore al bilancio Florinda Tuoro ha illustrato la situazione finanziaria del Comune: “Siamo ancora in una fase di risanamento, ma il disavanzo è diminuito e non abbiamo aumentato le aliquote per i cittadini”, ha dichiarato. Le entrate accertate relative ai primi tre titoli sono pari a 84.060.953,84 mentre le spese impegnate al titolo I si attestano sui 69.524.442,64. Nei capitoli di spesa spiccano i 12,7 milioni per il personale, comunque in diminuzione rispetto all’anno precedente di 275 mila euro, ma ci sono anche i 38,6 milioni per acquisto di beni e servizi. Da registrare pure i 2,3 milioni di euro di debiti fuori bilancio. Critica l’opposizione: “Le tasse non le potete aumentare perché sono già al massimo – ha dichiarato Marco Piendibene del Pd – questo bilancio non dice cose vere, secondo noi è una bomba a orologeria”. Anche il sindaco Antonio Cozzolino è intervenuto sulla situazione delle casse comunali: “Non abbiamo portato nuovi incassi? E le entrate in più relative all’accordo di attualizzazione con l’Enel? Quelle sono entrare strutturali. Inoltre c’è anche il contributo dell’Autorità Portuale che come sappiamo l’ente marittimo non vuole erogare. Per noi però è un accordo valido, mi auguro che il contenzioso possa dare alla città quello che le è dovuto”.