fbpx

Consiglio fiume sul bilancio, via libera all’aumento di Imu, Tari e Tasi

Consiglio comunale infinito quello di ieri sera sul bilancio che è terminato praticamente all’alba, alle 6 del mattino. Una seduta incentrata sulle delibere della maggioranza relative alla rimodulazione delle aliquote Imu, Tasi e Tari e all’istituzione di un fondo immobiliare per la valorizzazione degli immobili comunali.

Fondo immobiliare. Il fondo secondo le previsioni dell’amministrazioni porterà al bilancio del Comune almeno tre milioni di euro l’anno e si basa su 16 progetti di valorizzazione per lo più turistica di diverse aree e immobili comunali, come il Fattori, la caserma Stegher, Fiumaretta e l’ex Mattatoio. Un provvedimento duramente contestato dall’opposizione che non è convinto della tempistica dell’Iter burocratico e della valutazione complessiva data all’operazione dall’assessore al bilancio Florinda Tuoro.

Imu, Tasi e Tari. A notte fonda è iniziata la discussione per l’aumento delle tasse. Confermato l’innalzamento dell’aliquota Imu dal 9 al 10.6 per mille, mentre è stato introdotta una riduzione dal 9 al 7.6 a chi affitta gli appartamenti in canone concordato. La Tasi invece passa dal 2 al 2.5 per mille. Cambia anche la tariffa dei rifiuti con una nuova ripartizione dei costi tra le utenze domestiche (55%) e quelle non domestiche (45%). Per le utenze domestiche per un nucleo familiare composto la nuova tariffa avrà una quota fissa passa di 2.16 euro per metro quadrato e una quota variabile di 140.58 euro. Per tre persone 2.34 – 180.74, mentre un nucleo di quattro persone 2.52 per 220.91 euro, un aumento medio intorno al 13%. Cambi anche per le utenze non domestiche. Aumenti del 2.22% per bar e supermercati , riduzione invece per i ristoranti (2%), per gli alberghi senza ristorante (6%) per gli uffici e studi professionali (24%). E’ stata introdotta la possibilità di rateizzare la Tari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *