fbpx

“Consulta giovani”, trovata la nuova sede

Il progetto di dare vita ad una consulta giovanile e un centro che diventasse una fucina di idee e un luogo sano dove i più giovani possano confrontarsi, divertirsi insieme e ideare progetti e iniziative che coinvolgano tutta la città, è stato l’obiettivo che il consigliere Matteo Manunta ha iniziato a seguire fin dall’inizio del suo mandato, e, ora, dopo mesi di lavoro e incontri con i ragazzi delle scuole, finalmente il progetto può perdere corpo.

La sede. Il nuovo centro giovanile sarà ospitato in tre locali siti nell’immobile comunale di via Giusti, che, grazie agli 8 mila euro stanziati in bilancio in favore del settore Politiche Giovanili, potranno essere riqualificati e destinati al progetto. “Per la prima volta da quanto ci siamo insediati – ha spiegato il delegato – sono stati destinati ben 8 mila euro anche al settore giovanile. Soldi che ho intenzione di spendere per risistemerà e attrezzare i locali di via Giusti, per creare il nuovo centro. Giovani e meno giovani della città, sentono l’esigenza di avere un luogo di aggregazione per dare sfogo alla loro creatività, invece, le amministrazioni passate non hanno mai dato troppa importanza a progetti di questo genere, cosa che invece hanno fatto i Comuni limitrofi, come ad esempio Tolfa dove, grazie all’impegno di tanti giovani, ogni anno si da vita ad un festival spettacolare”.

Il regolamento e la nomina dei membri della consulta. Ora, trovata la sede e i fondi per dare il via all’iniziativa, per concludere l’iter di riconoscimento del nuovo organismo comunale, manca l’approvazione del regolamento.
“Il testo è già pronto – ha aggiunto Manunta – e spero di portarlo in consiglio già per la seconda decade di luglio. Una volta approvato, potremmo dare il via alle elezioni e per ottobre la consulta sarà in carica>. Il nuovo organo sarà composto da un presidente e otto membri del direttivo (4 ragazzi provenienti dalle scuole superiori, tre esterni e un rappresentante dellì’Università) che saranno eletti dall’assemblea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *