fbpx

Cozzolino all’opposizione: “Resteremo al governo per tutti i 5 anni del mandato”

“Siamo ottimisti, e rimaniamo convinti che il nostro ambizioso progetto si realizzerà, salvando il bilancio comunale e valorizzando il patrimonio”. Ne è convinto il sindaco Antonio Cozzolino che consiglia all’opposizione di rassegnarsi perché il M5S resterà al governo della città per tutti i 5 anni del mandato elettorale. Il primo cittadino replica stizzito alle accuse sollevate questa mattina dai consiglieri di minoranza sul bando deserto per la SGR, e sul possibile dissesto finanziario del Comune per l’operazione legata al fondo immobiliare.

Piano di salvataggio. “Come da me già spiegato in consiglio comunale – ricorda Cozzolino – , luogo che alcuni consiglieri di opposizione ritengono inutile viste le loro numerose assenze, il nostro è un estremo tentativo di salvare un bilancio massacrato dalla malapolitica e di valorizzare beni pubblici lasciati a prender polvere da decenni, trasformando in dannosi costi ciò che potrebbe essere un valore aggiunto e volano per nuovi posti di lavoro”.

Bando SGR e riequilibrio finanziario. “Come chiaramente spiegato nella determinazione dirigenziale, l’advisor ci ha segnalato che esistono SGR che stanno valutando la propria partecipazione e ci hanno invitato a rimodulare il termine di presentazione delle offerte. Siamo ottimisti ma qualora non riuscissimo in quest’impresa, grazie anche al fondamentale taglio del governo Renzi di 3 milioni di euro al nostro Comune, siamo altrettanto convinti di poter gestire il riequilibrio pluriennale per ridare a Civitavecchia un Comune normale, che si regga normalmente in equilibrio e che possa condurre la vita amministrativa nel futuro secondo le più basilari logiche della corretta amministrazione della cosa pubblica e non rincorrendo le varie emergenze che i nostri illustri predecessori ci hanno lasciato irrisolte”.

Iter burocratico in tempi brevi e certi. “Anche per quanto riguarda le destinazioni urbanistiche – chiarisce il Ssindaco -, l’assessore Pantanelli ha già spiegato in consiglio comunale che attraverso lo strumento della conferenza dei servizi, tutti gli enti preposti forniranno le autorizzazioni utili alla approvazione della variante urbanistica in tempi brevi e certi. Trasformare un’area da bonificare in un polo di convergenza turistica è a nostro avviso uno dei primi passi per il rilancio della città e rimaniamo fortemente convinti della bontà del nostro progetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *