fbpx

Cozzolino boccia la tassa di sbarco: “Una proposta inaccettabile”

“La proposta dell’Anci valutata positivamente dal sindaco dell’Area Metropolitana di Roma è da bocciare senza se e senza ma”. Lo afferma il sindaco Antonio Cozzolino che è fortemente contrario ad una eventuale nuova imposta sugli sbarchi portuali che ricadrebbe soltanto in minima parte su Civitavecchia. Il primo cittadino si appella a tutti i partiti, soprattutto il PD, per sollecitare il Governo tramite i propri rappresentanti sul territorio a rivedere questa proposta.

Qualità dei servizi. “Il flusso di persone straordinario che passa in città tramite lo scalo portuale influisce sulla qualità dei servizi che la nostra città deve garantire non solo ai residenti ma anche alle persone di passaggio: penso per esempio alle strade, alla sanità e alle forze dell’ordine che devono lavorare non solo per i 50mila residenti di Civitavecchia ma anche per queste persone”.

Fagocitamento delle risorse. “Destinare quindi i soldi di queste tasse ad un ente che amministra tutta l’area metropolitana e non solo il Comune su cui è ubicata l’infrastruttura è un fagocitamento di risorse – aggiunge Cozzolino – che non va nell’interesse dei cittadini e al quale ci opporremo nella maniera più netta e dura possibile. Faccio appello anche alle opposizioni cittadine i cui partiti siedono in maggioranza sui banchi di governo per sollecitare i propri rappresentanti a rivedere la propria posizione su questa questione che sarebbe solamente l’ennesima mortificazione dei cittadini della nostra Civitavecchia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *