fbpx

Cozzolino replica alle accuse: “Le opposizioni tacciano. Dimettermi? Non esiste”

“Dimettermi? Non ci penso proprio”. Il sindaco Antonio Cozzolino interviene sugli attacchi che ha ricevuto in questi giorni dalle opposizioni sul prossimo aumento delle imposte. Il primo cittadino ha replicato duramente al Pd e al consigliere di minoranza Mirko Mecozzi.

Cozzolino. “Si dovrebbero vergognare perchè sono complici del disastro che stiamo provando a gestire. Mi invitano a dimettermi, ma non succederà . Vado avanti per la mia strada, anche se è lunga e tortuosa”.

Imposte. Sull’innalzamento delle tasse: “E’ inevitabile in questa situazione, ma ad incidere non sono soltanto i soldi dell’Enel che qualcuno in passato incassava in maniera impropria, come sottolineato da Mef e Corte dei Conti, ma anche i 5 milioni di euro di debiti fuori bilancio, i 38 milioni di disavanzo e i tre milioni che ci ha tagliato il Governo Renzi”.

Bilancio e porto. Sulll’approvazione del bilancio di previsione Cozzolino apre uno spiraglio: “Ci stiamo lavorando da mesi, dobbiamo necessariamente ridurre le spese”. Il sindaco infine difende l’accordo con il presidente Pasqualino Monti: “Incredibile che qualcuno metta bocca anche su questo – conclude – grazie alla sinergia con l’ente portuale arriveranno due milioni all’anno. Per la città è un passo in avanti importante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *