fbpx

Crisostomi e Bertolo del Pd: “La sinergia Comune-Porto è già in crisi?”

Jenny Crisostomi e Dario Bertolo, membri della segreteria del Partito Democratico intervengono sul rapporto tra il Comune e l’Autorità Portuale. Per il duo democrat la questione Privilege rischia di minare la sinergia messa in campo dal sindaco Antonio Cozzolino e dal numero uno di Molo Vespucci Pasqualino Monti.

Matrimonio finito? “Leggiamo con un pizzico di stupore le recenti dichiarazioni del Sindaco riferite alla faccenda Privilege. Cozzolino chiede la revoca della concessione poiché questa non sta ottemperando rispetto agli impegni assunti. Finalmente verrebbe da dire. Il Marchese si è svegliato! Una presa di posizione, quella di Cozzolino, che a prima vista sembrerebbe prendere le distanze dalle politiche dell’Autorità Portuale in tema di occupazione, seppur nel contempo limitandosi a svolgere un ruolo di “osservatore” neutro degli eventi legati alle problematiche societarie del gruppo “privilege Yard”.

Dubbi. “Ma poi qualche perplessità ci assale. Cozzolino è componente del  Comitato Portuale, in quanto Sindaco. Non si capisce bene quindi a chi chieda questa revoca. Della serie “non poteva non sapere” che ormai da 18 mesi le attività lavorative sono ferme e le maestranze fuori dai cancelli. La logica vuole che dovrebbe esser lui unitamente al Comitato Portuale, presieduto dal suo fedelissimo alleato Pasqualino Monti a revocare la concessione. Quindi perché almeno leggendo il Sindaco-pensiero riportato sui giornali chiede la revoca della concessione invece di proporla in Comitato Portuale, dove è uno dei più autorevoli rappresentanti?Quindi non si capisce bene a chi chieda…forse a sé stesso?Naturalmente a questo punto qualche dubbio prevale.

Difesa tardiva. “Ci chiediamo come si possa giustificare una così repentina e drastica presa di distanza dall’Autority e in particolare dal suo attuale Presidente e soprattutto una difesa  -ovviamente tardiva- di una categoria di lavoratori fino a ieri mai considerata o citata. Difficile sostenere ora il contrario anche alla luce della firma della ormai famosa “convenzione Porto – Comune” all’interno della quale è addirittura contemplato un intero paragrafo sullo sviluppo della cantieristica navale all’interno dello scalo. Documento firmato in pompa magna solo alcune settimane fa e spacciato come un evento storico che avrebbe risollevato l’economia e l’occupazione di Civitavecchia. In secondo luogo: cosa si è rotto nel rapporto con il “disastro-Monti” ? I 5 Stelle – contro ogni dato oggettivo e negando l’evidenza – hanno cercato di farlo passare come grande manager, negando il disastro gestionale degli ultimi anni. Adesso scoprono che l’Autorità ha operato male sulla vicenda Privilege? Adesso la pensano come il PD che da anni indica l’Autorità Portuale come uno dei principali responsabili di uno scandalo internazionale?”

Patti non rispettati? “L’alleanza del  “duo-sinergia”  Cozzolino-Monti è già finita, poiché tutto quello garantito da Monti, come nel suo costume, non è stato rispettato nemmeno in minima parte. Ora ci aspettiamo le contro dichiarazioni dell’autorevole primo cittadino, sperando non diano, come sempre, colpe ad altri della situazione di oggi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *