fbpx

D’Angelo: “Sull’Authority asse Cozzolino, Grasso, Monti”

Nessun asse D’Angelo-Tidei, anzi è più probabile un asse tra Grasso, Cozzolino e Monti. Ne è convinto il consigliere comunale Andrea D’Angelo che replica all’intervento del capogruppo de La Svolta e torna a chiedere un consiglio comunale sulla nomina del nuovo presidente dell’Autorità Portuale.

Consiglio sull’Authority. “Rimango sinceramente sconcertato dalla reazione del consigliere comunale ‘portuale’ Massimiliano Grasso, con il quale ho condiviso telefonicamente la scelta di proporre un consiglio comunale sull’imminente nomina del nuovo presidente dell’Autorità Portuale di Civitavecchia. Argomento questo di grandissima importanza per la nostra città e per tutto il comprensorio. Lo spirito è e rimane quello di ascoltare le proposte di chi oggi amministra il nostro comune e di chi rappresenta, anche dai banchi dell’opposizione, gran parte dei cittadini della nostra città. Non capisco perché così tanta amarezza e altrettanto astio nei confronti del sottoscritto, e soprattutto con quale illuminazione giornalistica il portuale Grasso ipotizza un asse tra il sottoscritto e il consigliere Tidei. Caro Grasso conosce per caso la mia posizione in merito?”.

Monti-bis. “Personalmente, a differenza di altri, sarei favorevole a valutare l’inserimento del nome dell’attuale presidente dell’autorità portuale, tra i nomi da proporre, purchè vengano garantiti i principi di legalità e trasparenza nella gestione dell’ente stesso, e purchè si apra in consiglio comunale un dibattito democratico sulla scelta da effettuare”.

Silenzio del Pincio. “Il suo articolo magari è frutto di un confronto con il suo datore di lavoro, cosa che non la rende libero di esprimere in piena autonomia le sue posizioni soprattutto sulla tematica dell’autorità portuale, a differenza del sottoscritto; o magari è il risultato di un confronto con l’attuale sindaco Cozzolino, il quale non si comprende come, per una vicenda così importante, a ridosso della scadenza, e dell’imminente presentazione della famosa terna di nomi da sottoporre all’attenzione del ministro competente, non abbia ancora esternato la sua posizione e quella di tutto il movimento pentastellato”.

Asse Cozzolino-Grasso-Monti. “La sua reazione, caro Grasso, mi lascia intendere, ma avrà modo di smentirmi, che sia molto più ipotizzabile un asse Grasso – Monti – Cozzolino, piuttosto che un altrettanto asse, frutto della sua farneticante mente giornalistica, tra il sottoscritto e il consigliere Tidei. Nel ribadire la necessità di un confronto democratico e costruttivo, mirato all’esclusivo bene del nostro territorio, l’auspicio rimane quello di ottenere, entro stretto giro la disponibilità dell’amministrazione alla convocazione del consiglio comunale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *