fbpx

Dal consiglio comunale ennesimo strappo nella maggioranza a 5 stelle

La “kryptonite” all’interno. Nel Movimento 5 stelle spesso i guai sono da cercarsi in casa. Succede a Roma, ma anche a Civitavecchia dove lunedì sera si è consumato l’ennesimo strappo fra la maggioranza e il presidente del consiglio comunale Alessandra Riccetti.

Votazione contro. Motivo? L’approvazione del Dup, il documento unico di programmazione illustrato dall’assessore al bilancio Florinda Tuoro. Una sorta di atto propedeutico al bilancio di previsione. La Riccetti ha votato insieme alla minoranza, così il consigliere grillino Rolando La Rosa è dovuto tornare in aula febbricitante perchè intanto, con l’uscita dalla Pucci della consigliera Fabrizia Trapanesi il Movimento 5 stelle era a rischio numeri per approvare il documento, che alla fine comunque è passato. Stesso dicasi o quasi per il regolamento contabile, approvato dalla sola maggioranza, ma senza l’alzata di mano della presidente, che anche in questo caso si è schierata contro Cozzolino e company. Una guerra di nervi divenuta oramai cronica in casa pentastellata.