fbpx

Delitto delle Saline: c’è un fermato

Prima svolta nelle indagini per l’efferato delitto delle Saline.

C’è infatti un fermo per l’omicidio di Dario Angeletti, il biologo marino e docente associato all’Università di Viterbo, trovato cadavere nella sua auto martedì sera nel parcheggio sterrato al lido di Tarquinia.

L’uomo fermato ha 70 anni e, dopo un malore, si trova ora piantonato in ospedale a Viterbo.

Il movente dell’omicidio potrebbe essere legato alla sfera privata della vittima.

Intanto oggi si terrà l’autopsia, mentre proseguono le indagini dei Carabinieri, coordinate dalla procura di Viterbo.